22 Settembre festa della Madonna di Porto Salvo

La patrona di Lampedusa è la Madonna di Porto Salvo e ogni anno, il 22 di settembre la festeggiamo.

Pare che le origini di questa festa risalgano all’Ottocento, quando il governatore di Lampedusa, Bernardo Maria Sansivente, fece costruire in onore della Santa il primo edificio.

Dopo la seconda guerra mondiale l’isola fu danneggiata dai bombardamenti, anche il santuario fu distrutto ma la statua ne rimase intatta. Chiaramente quest’episodio fu interpretato come un miracolo, rafforzando così la devozione del popolo.

Già il primo di Settembre si respira aria di festa!

 Il simulacro della Madonna di Porto Salvo dal santuario viene trasferito in processione alla chiesa madre San Gerlando che si trova in centro.

La processione principale è il 22, la statua è adornata di fiori, splendente, col suo mantello turchese che ci ricorda tanto il mare della tabaccara.

I fedeli l’accompagnano recitando il santo rosario e cantando canti mariani.

Ecco pochi versi del canto principale:

Di porto salvo celeste regina, salve o madre che il cielo ci diè, te saluta devota s’inchina, Lampedusa esulta per te.

Una mano devota e amorosa la tua immagine un giorno scolpì, o gran vergine che in cielo tu siedi benedici chi a noi ti lasciò.

Una curiosità che non tutti sanno è che questo canto divenuto l’inno dei lampedusani fu portato dalla signorina Mariuccia dalla Sardegna: infatti si canta alla Vergine SS di Bonaria, il diacono Giovanni e padre Policardi composero i versi.

Passando dal porto la barche suonano per salutare la patrona e in ogni imbarcazione la santuzza è vicino al timone.

Compiuto il percorso la processione si conclude riportando la statua alla chiesa madre, dove verrà celebrata la messa.

In seguito i marinai all’unanimità inneggiano a gran voce:

Viva a madonna e portu sarvu…!!!

VIVA! VIVA! VIVA! E infine i fuochi d’artificio.

Il giorno seguente dopo aver seguito le indicazioni del calendario in parte religiose ed in parte laiche, ci si prepara per riportare al santuario  il simulacro.

Conclusi i festeggiamenti portiamo nel cuore la protezione della madre celeste.

Please follow and like us:
Pin Share

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me